Mutui a tasso variabile

Nei mutui a tasso variabile, il tasso di interesse varia in relazione al costo del denario, registrato dal parametro euribor.

Non essendoci particolari limiti il tasso potrebbe oscillare con parametri non ben definiti, ma la stabilità del sistema determina tassi solitamente compresi fra l’1% e l’8%.

Essendo basato su un tasso variabile è importante ricordare che la rata può oscillare anche di valori consistenti.

DI contro è però il più conveniente nella prima parte del mutuo dato che l’effetto del tasso incide di più sull’importo da pagare periodicamente.