Cessione del quinto dello stipendio

Accessibile da lavoratori dipendenti e da pensionati si pone in diretto rapporto con il prestito dipendenti con importanti differenze come la possibilità di richiederlo anche da pensionati e lavoratori atipici.

Le rate del finanziamento vengono pagate direttamente dal datore di lavoro attraverso la cessione del quinto dello stipendio.

Gli importi vengono quindi trattenuti direttamente alla fonte per mezzo di una detrazione diretta sulla busta paga o sulla pensione.

E’ richiesta un’assicurazione obbligatoria che tutela la finanziaria dalla possibilità che il lavoratore venga licenziato o diventi improvvisamente inabile al lavoro.

La durata massima è 10 anni considerando anche la data di inizio pensione del cliente e la rata non può superare l’importo di un quinto dello stipendio del lavoratore.

Come il prestito dipendenti, la cessione del quinto non richiede una finalità precisa sull’utilizzo del capitale prestato.